Che cos’è un hashtag?

Parola ormai divenuta di uso comune, l’hashtag fa parte del nostro linguaggio e della nostra quotidianità.
Tutti usiamo i social, tutti usiamo gli hashtag.
Un hashtag è una parola chiave che viene preceduta dal simbolo cancelletto #.
Può essere composto da una o più parole che vanno unite senza spazi e senza usare punteggiatura, sono invece ammessi i numeri.

Perché si usano gli Hashtag?

Gli hashtag sono diventati popolari sui social network grazie a Twitter e hanno una funzione specifica.
Inserire il cancelletto davanti ad una parola la rende cliccabile e rimanda il lettore allo stream dei contenuti contenenti quell’hashtag.
Gli hashtag servono quindi a collegare i post ad un determinato argomento o ad una tematica.

Come si usano gli Hashtag?

In questo articolo vi daremo qualche suggerimento su come usare gli hashtag sui diversi social network.
Quanti bisogna metterne in ogni post?
E in quali circostanze?
Gli hashtag, usati in maniera corretta, possono essere utili a far arrivare il vostro messaggio anche a coloro che non sono vostri followers e che potrebbero diventarlo.

Non usate un hashtag soltanto perché è popolare, sceglietene uno che sia funzionale ai vostri contenuti.

Non usate hashtag troppo lunghi che renderebbero difficile la lettura.
E soprattutto prestate attenzione: prima di associare i vostri contenuti ad un hashtag cercatelo online e verificate come è stato utilizzato in precedenza.

Twitter

Twitter è il social che maggiormente ha contribuito a rendere popolare l’uso degli hashtag.
Nella home di Twitter c’è una sezione apposita dedicata agli hashtag di tendenza: qui sono elencati gli hashtag più diffusi in quel momento.
Tenete presente che Twitter vi mostra gli hashtag relativi alla vostra area geografica di appartenenza oppure quelli collegati alle persone che seguite.
Sui social alcuni hashtag sono divenuti molto celebri e sono molto diffusi come ad esempio #picoftheday che si usa per condividere la foto del giorno o come #MondayMotivation che viene associato a pensieri positivi.
Su Twitter gli hashtag si usano per gli eventi, gli stati emotivi, le campagne politiche e le promozioni.

Usate gli hasthag con parsimonia, fate in modo che aggiungano valore ai vostri tweets.

Uno o due hashtag per tweet sono più che sufficienti, usandone un numero maggiore rischiate di creare confusione nei vostri followers.

Vendete un prodotto o un servizio?

Create il vostro hashtag di marca con il nome della vostra attività e associatelo ai vostri tweet.
Ora sta a voi renderlo popolare e fare in modo che anche i vostri clienti lo usino.

Facebook

Gli hashtag sono stati introdotti su Facebook nel 2013 ma qui le cose vanno un po’ diversamente.
Se li utilizzate dal vostro profilo personale dovrete avere l’accortezza di prestare attenzione alle impostazioni della privacy.
Se il vostro profilo è normalmente visibile solo ai vostri amici dovrete infatti modificare la privacy in caso che desideriate che il vostro post sia accessibile a tutti e compaia nella timeline di persone che non sono incluse delle vostre amicizie.

Su Facebook evitate di usare troppi hashtag.

Addirittura alcuni studi hanno dimostrato che a volte su Facebook i post privi di hashtag hanno maggior successo di quelli che ne contengono.
Quindi non esagerate, su Facebook vi consigliamo di usare un solo hashtag, questo può procurarvi un buon engagement.

Instagram

Anche su Instagram gli Hashtag collegano le attività degli utenti in un unico stream, proprio come accade su Twitter e Facebook.
Se inserite un hashtag in automatico il Social vi suggerisce altri hashtag correlati sulla base della loro popolarità.

Su Instagram l’uso degli hashtag può aiutarvi a raggiungere più persone.

Su Instagram la maggior parte dei profili è pubblica, ecco perché su questo social gli hashtag possono essere molto potenti.
II numero giusto di hashtag da usare?
Su Instagram potete abbondare, nove hashtag per post sono in grado di garantirvi un buon engagement.

Conclusioni

È vero, gli hashtag sono nati per essere usati sul web ma potete fare in modo di farli conoscere al vostro pubblico anche al di fuori dei social.
Ci avete mai pensato?

Rendete il vostro hashtag visibile a tutti i vostri potenziali clienti.

Provate ad inserirlo su poster o fotografie, su immagini pubblicitarie, su gadget o adesivi: in questa maniera le persone conosceranno voi e il vostro hashtag ancora prima di cercarvi online.