RedCat ServiziLa crescente importanza dei social media negli affari è evidente: dal momento che il 72% delle persone in cerca di consigli nella fascia di età tra i 25 e i 34 anni guarda le raccomandazioni sui social quando si tratta di comprare beni o servizi, le aziende non possono ignorare l’impatto dei social media nell’esperienza di vendita e nella crescita delle vendite.

I social network rendono semplice sollecitare opinioni degli amici: non potete sottovalutare l’importanza dei social media negli affari.
Se ad un vostro caro amico piacciono certi prodotti o servizi, pensiamo che questi possano piacere anche a voi.

Le conversazioni avvengono su Facebook, Twitter, Instagram, Snapchat o altri social molto prima che venga fatto l’acquisto reale. La chiave per i venditori è essere parte di queste conversazioni già da prima con una presenza che garantisca accessibilità e credibilità.
Analizzate i Dati e trovate gli Influencers.

Il Business può trarre vantaggio da una strategia social mirata che si focalizzi su specifici obiettivi: la vostra compagnia cosa spera di guardare con la sua presenza social? Una strategia social ben riuscita può avere come conseguenza la fedeltà al marchio, rafforzare le relazioni con i clienti e migliorare la visibilità.

In questo articolo troverete alcuni suggerimenti per  sviluppare la vostra strategia sui social media in maniera efficace per la vostra azienda.

1) I post devono portare traffico al vostro sito. Le foto sono fondamentali ma trovare il tono giusto è anche più importante. Fate ricerche per sapere quali siano i prodotti più venduti, cosa fa tendenza all’interno della vostra fascia di pubblico e quindi postate contenuti per essa rilevanti. Ciò che viene postato deve essere riferibile alla vostra clientela, ottimizzate i contenuti postando spesso e in modo regolare e negli orari in cui il vostro pubblico sembra essere più coinvolto. I Millenials in particolare vogliono sentirsi connessi ad un marchio. Vogliono “imparare da” piuttosto che “essere venduti a”.
Ricordate, ogni social network è unico e i tempi giusti per condividere possono variare da sito a sito.

2. Leggete i tweets e gli aggiornamenti che riguardano i vostri clienti per gli insights.
Il vostro marchio implementa le proprie attività?
Quali prodotti comprano i vostri clienti – non solo da voi – e perché?
Cercate di capire cosa fanno nei weekend e quali post condividono. Questo vi dà una grande opportunità di richiedere contenuti generati dall’utente. Per esempio, il Concorso del White Cup di Starbucks invitava i clienti a disegnare il loro bicchiere e a condividere la foto. Chobani invece ha chiesto video e foto che elogiassero il suo yogurt. Chiedere contenuti generati dagli utenti dimostra che valutate genuinamente i feedback dei clienti.

3. Trovate gli influencers. Molti settori hanno i loro influencers, sono persone in grado di influenzare i gusti del pubblico.
Quello che dicono vende, perciò trovateli e stabilite una relazione. Entrare nel loro radar amplificherà molto il vostro messaggio di marketing e migliorerà la vostra immagine con i clienti. Hanno lettori che potenzialmente potreste raggiungere attraverso la loro base di followers.
Coinvolgete questi influencers postando contenuti rilevanti sui social che preferiscono.

4. Siate attenti, la vostra strategia digitale è un’estensione del vostro servizio clienti.
Perciò, i vostri social dovrebbero essere monitorati e le risposte dovrebbero essere amichevoli, professionali e rapide. Inoltre i clienti fanno attenzione al “social care” come mezzo preferito in alternativa alle telefonate.
In caso di commenti negativi è richiesta una riposta rapida, puntuale e professionale. Mentre i post non lusinghieri chiaramente non sono gradevoli, possono rappresentare per il vostro marchio un’opportunità di offrire assistenza e di distinguervi come marchio che reagisce con prontezza.
Misurate, pianificate e distribuite i vostri contenuti.

Come potete assicurarvi la giusta integrazione di social media nella vostra strategia su più canali? Abbiate chiari gli obiettivi di social media marketing.
Usate le metriche per informarvi sull’attività, sul reach, l’engagement, conversion rates, ecc. quanto più possibile per creare obiettivi misurabili.
Per esempio, misurare i tassi di conversione vi dirà se il vostro marketing è in grado di portare le persone nei negozi che non vendono i vostri prodotti. Quindi potrete investigare sul motivo per cui accade questo e trovare una soluzione.

Un piano vi aiuterà a tenere la vostra attenzione focalizzata nel modo giusto.
La vostra strategia dovrebbe individuare quali canali usare, quali contenuti siano rilevanti e come attrarre il contenuto generato dall’utente.
Obiettivi specifici, misurabili, realistici e sensibili al tempo vi aiuteranno a rimanere in pista e ad aggiustare le vostri tattiche per competere con i vostri rivali con maggior successo.
Dei 100 marchi principali il 90% ha un account instagram mentre solo il 4% delle 500 compagnie di Fortune crea engagement con i proprio clienti su FB, l’83% ha una presenza su twitter – e dovreste esserci anche voi.